Home / Senza categoria / UN CURIOSO ACCIDENTE di Goldoni per la regia di Gabriele Lavia – Teatro Carignano, 23 – 28 gennaio 2024
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250masterofdirt
300x250
300x250 Frecciarossa Final Eight
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
300x250 body worlds
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250masterofdirt
300x250
300x250 Frecciarossa Final Eight
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
300x250 body worlds
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

UN CURIOSO ACCIDENTE di Goldoni per la regia di Gabriele Lavia – Teatro Carignano, 23 – 28 gennaio 2024

Martedì 23 gennaio 2024, alle ore 19.30, al Teatro Carignano, debutta Un curioso accidentedi Carlo Goldoni, per la regia di Gabriele Lavia, che sarà in scena con Federica Di Martino e con Simone Toni, Giorgia Salari, Andrea Nicolini, Lorenzo Terenzi, Beatrice Ceccherini, Lorenzo Volpe, Leonardo Nicolini. Le scene sono di Alessandro Camera, i costumi di Andrea Viotti, le musiche di Andrea Nicolini, le luci di Giuseppe Filipponio, il suono di Riccardo Benassi, i testi delle canzoni di Gabriele Lavia.
Lo spettacolo, coprodotto da Effimera, dal Teatro di Roma – Teatro Nazionale e dal Teatro della Toscana, resterà in scena per la stagione in abbonamento dello Stabile fino a domenica 28 gennaio 2024.

Gabriele Lavia firma la regia e interpreta questo testo poco noto di Carlo Goldoni, che ancora oggi si rivela a noi come un vero e proprio capolavoro di scrittura drammaturgica. Scritta nel 1760, la commedia racconta una serie di amori incrociati e fraintesi, ma tocca, soprattutto, uno degli aspetti centrali dell’arte goldoniana: il rapporto tra vero e verosimile. In questa storia crudele ed esilarante, i due protagonisti, padre e figlia, usano le persone come marionette: amore, cura, amicizia e generosità nelle loro mani diventano strumenti per insultare, deridere e ferirsi a vicenda. Menzogne, manipolazione e disinformazione sono lo specchio deformato e attuale dei vizi dell’uomo.

800x480 oriente
800x480masterofdirt
800x480
800x480 Frecciarossa Final Eight
800x480dinosauri
Colosseo 800X480 bis
800x480
800 x 480 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
800x480bodyworlds
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250masterofdirt
300x250
300x250 Frecciarossa Final Eight
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
300x250 body worlds
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

Note di regia di Gabriele Lavia
Lo sfondo storico di questa singolare commedia di Goldoni è la “Guerra dei sette anni” che si combatté tra il 1756 e il 1763 e che coinvolse le principali Potenze Europee di quel tempo.
La guerra fu combattuta in Europa e nell’America Settentrionale.
Da una parte c’erano il Regno di Inghilterra, il Regno di Prussia, l’Elettorato di Hannover, gli Stati
minori della Germania nord-occidentale e il Portogallo. Dall’altra parte c’era una coalizione formata dal Regno di Francia, Monarchia Asburgica, Sacro Romano Impero, Impero Russo, Svezia e Spagna. E, addirittura, le popolazioni native dell’India e dell’America Settentrionale.
La Guerra si concluse col trionfo della Gran Bretagna che ottenne i maggiori successi politici e territoriali. Gli sconfitti furono i Francesi (ed ecco perché i due soldati ospiti in casa di Monsieur Filiberto sono francesi) che perdettero il Canada, alcune colonie sulle rive del Mississippi, alcune colonie in India, nei Caraibi, in Senegal, ecc. Insomma, un vero disastro. E dunque i due soldati francesi hanno buone ragioni per essere un po’ depressi. Sono soldati ridotti proprio male e non hanno più un quattrino perché quella “guerra” segnò il tramonto coloniale della Francia e l’inizio di un periodo difficilissimo. Se avesse vinto la Francia quella guerra, forse, in America si parlerebbe il Francese. L’Olanda era rimasta a guardare e a fare i suoi “affari” con la guerra.
Così, aveva vissuto un periodo tranquillo e prospero. Ed è proprio in quel mondo tranquillo e prospero, nella casa prospera e tranquilla di Monsieur Filiberto, che ha una figlia da maritare, la quale figlia ha una cameriera in età da marito anch’essa, che capitano “I Due Soldati Francesi Sconfitti”. C’è altro da dire? Goldoni scrive un autentico delicato capolavoro.
E tutto questo, l’autore ci avverte, è “un fatto vero, verissimo, accaduto in Olanda” e che gli è stato raccontato da suoi “…Amici Olandesi al Caffè della Sultana, nella Piazza San Marco, a Venezia…”.

RETROSCENA

Progetto realizzato dal Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale con
l’Università degli Studi di Torino / DAMS – Università degli Studi di Torino / CRAD

Teatro Gobetti, sala Pasolini
mercoledì 24 gennaio 2024, ore 17.30
Gabriele Lavia e gli attori della Compagnia
dialogano con Leonardo Mancini (Università di Torino)
su UN CURIOSO ACCIDENTE di Carlo Goldoni, regia Gabriele Lavia
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
Prenotazione obbligatoria su teatrostabiletorino.it


TEATRO CARIGNANO
Dal 23 al 28 gennaio 2024
UN CURIOSO ACCIDENTE
di Carlo Goldoni
con Gabriele Lavia e Federica Di Martino
Simone Toni, Giorgia Salari, Andrea Nicolini, Lorenzo Terenzi, Beatrice Ceccherini, Lorenzo Volpe, Leonardo Nicolini
regia Gabriele Lavia
scene Alessandro Camera
costumi Andrea Viotti
musiche Andrea Nicolini
luci Giuseppe Filipponio
suono Riccardo Benassi
testi delle canzoni Gabriele Lavia

Effimera, Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Teatro della Toscana


Teatro: Carignano, piazza Carignano 6, Torino
Orari degli spettacoli: martedì, giovedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.45. Domenica ore 16.00.
Prezzo dei biglietti: Intero € 37,00 – Ridotto € 34,00
L’acquisto dei biglietti in prevendita prevede un costo di € 1 a biglietto

BIGLIETTERIA DEL TEATRO STABILE DI TORINO
Telefono 011 5169555 / Numero verde 800 235 333
Teatro Carignano, Piazza Carignano 6 – Torino
Orario: da martedì a sabato, dalle ore 13 alle 19, domenica dalle ore 14 alle 19.
Online www.teatrostabiletorino.it