Home / In evidenza / I gelati degli anni ’60 a Torino: ecco quali erano
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

I gelati degli anni ’60 a Torino: ecco quali erano

Sono in tante le persone che, vissute negli anni ’60, e attualmente aventi un’età tra i 60 e gli 80 anni, ricordano i gustosi gelati presenti a quei tempi a Torino.




Il gelato negli anni ’60 a Torino

La Ditta Chiavacci, una delle aziende leader nel mondo del gelato, nacque a Torino nel 1963 ed ebbe una vita breve, ma intensa. Famosi furono il cosiddetto biscotto Novellino, lo Scozzese e lo Scozzesino, accompagnati dalla coppetta bigusto da 50 e da 100 lire che recavano l’immagine del tartan e, anche, l’innovativo stick giallo, lievemente ricurvo, alla Banana.

Wharol banner 800 x480
Template Grande formato
comics natale 21 800x480
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
banner Viva Torino 800x480
Banner2_animaz
previous arrow
next arrow
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

Sfortunatamente, arrivò la crisi, che iniziò nei primi anni ’80, dopo il boom del decennio precedente e terminò nel 1989 con la chiusura della stessa azienda. Lo stabilimento si trovava in Via Chambéry. Al momento della chiusura, la Chiavacci era già da parecchi anni proprietà della multinazionale Unilever, l’attuale Algida.





I ricordi delle persone, che hanno vissuto in quegli anni

Sono molteplici le testimonianze delle persone, che hanno vissuto in quegli anni la loro adolescenza, come quella di Francesco: “Ricordo le calde serate d’estate negli anni ’60 al Valentino, il profumo dei tigli, i giochi d’acqua della fontana luminosa e l’immancabile coppetta Chiavacci ai due gusti, nella confezione scozzese.”, oppure quella di Ornella, che ricorda: “Lo stick alla menta, o limone, o arancia 25 lire”.

Servizio a cura di Antonello Preteroti

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube