Home / In evidenza / Le migliori pizzerie “gourmet” di Torino
locandine mercatino mostra del giocattolo 2020.cdr
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow
locandine mercatino mostra del giocattolo 2020.cdr
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
previous arrow
next arrow

Le migliori pizzerie “gourmet” di Torino

Dopo il grande successo del nostro articolo sulle migliori pizzerie napoletane di Torino, il viaggio nel mondo della pizza a Torino continua. La ricerca dell’impasto più leggero, digeribile, a chilometro zero, con materie prime biologiche, Slow Food, Dop, con farine di cereali, integrali gluten free si è fatta sempre più competitiva, e si è costituito un nuovo genere: quello della pizza gourmet, alcuni locali propongo le novità per soddisfare i palati più esigenti accanto a pizze tradizionali altre presentano un menù decisamente innovativo ed insolito…ce n’è davvero per tutti i gusti e tutti gli impasti.

Di seguito ve ne proponiamo alcune, anche questa volta senza aver la presunzione di stilare una classifica.

locandine mercatino mostra del giocattolo 2020.cdr
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
banner Viva Torino 800x480
Banner2_animaz
Slide
previous arrow
next arrow
locandine mercatino mostra del giocattolo 2020.cdr
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

Sesto Gusto

Via Giuseppe Mazzini, 31 A tel. 011 1889 4434

Lui è Massimiliano Prete, chef che da anni sperimenta i modi migliori di combinare la grande tradizione della pizza e la precisione della pasticceria, il gusto per la cucina autentica e la costante ricerca sui lievitati. Una costante sfida per studiare tecniche innovative e creare impasti speciali, più digeribili, leggeri e soprattutto buoni. Gli impasti proposti  sono: Impasto soffice a pasta alta e superficie friabile, impasto a lievitazione mista e alto grado di idratazione; la lunga fermentazione in massa gli conferisce una struttura croccante e un profumo persistente, impasto con alta percentuale di farina tutto grano, che arricchisce la tradizionale focaccia romana imbottita con un aroma di grano tostato dalla consistenza friabile, impasto a fermentazione spontanea, che non prevede l’aggiunta di lieviti dal gusto intenso e fuori dal comune, il classico impasto di lievito madre “vivo” a lunga fermentazione, con farina di grano italiano macinato a pietra. Locale semplice ma elegante.

www.sestogustotorino.it/

Berberè

Via Sestriere, 34 tel. 011  0267530

Definiscono la loro pizza come “Pop”, utilizzano solo ingredienti d’eccellenza, l’impasto (del peso di 280 grammi) sceglie farine semi integrali e bio, frutto dello studio e della ricerca portata avanti con Alce Nero. Definiscono il loro prodotto come aristocratico ma democratico, Matteo e Salvatore sono i fondatori di Berberé. Studenti fuori sede a Bologna dove studiavano economia, come spesso accede per gli studenti, erano grandi consumatori di pizza. Volevano una pizza buona, fatta e servita con attenzione. Aprono la prima pizzeria nel 2010 a Castel Maggiore (BO), da allora sono cresciuti a ritmo vertiginoso e oggi hanno 9 pizzeria, due delle quali a Londra, vantano recensioni lusinghiere (Gambero Rosso). Utilizzano farine semintegrali biologiche macinate a pietra, sono presenti impasti alternativi con cereali diversi dal grano (enkir, farro, senatore cappelli) o con idrolisi degli amidi, una tecnica di lievitazione antica, totalmente priva di lieviti aggiunti, basata sul processo di autofermentazione del grano spezzato, la pizza viene servita già tagliata 8 fette, condite una per una, per stimolare la convivialità.

www.berberepizza.it/

50 teglie Antica Focacceria

Corso Lecce nr. 9 tel. 011 19442199

50 Teglie propone la pizza al padellone alta, soffice ma croccante alla base, preparata con farine biologiche e macinate a pietra, lievitazione naturale, gli ingredienti per il topping (friarielli, prosciutto crudo, prosciutto al forno, acciughe, salame toscano…) vengono aggiunti a fine cottura per non alterarne il sapore. Viene servita a cubetti. Il locale ha inoltre una grande scelta di birre, anche le più difficili da trovare sul mercato, che vengono abbinate ai piatti.

http://www.50teglie.com

Liberty

Pizza Via Legnano, 14, tel. 011 454 6040

L’autorevole giudizio di Gambero Rosso, nella sua guida alle Pizzerie d’Italia ha assegnato a Libery un giudizio di eccellenza: “3 spicchi” per la pizza italiana. Liberty usa ingredienti di prima qualità, si rifà alla tradizione, impasto leggero e digeribile, con una nota moderna e ricercata, classica ma non scontata nei sapori. Grande attenzione anche alle bevande, si beve la birra artigianale Baladin. Il locale è minimal negli arredi, con pareti di pietra a vista e candele nelle nicchie, ambiente tranquillo ma confortevole.

http://www.libery.it/

Bricks

Via San Francesco da Paola 46 tel. 011 060 9529

https://www.brickstorino.net/

Tra le poche pizzerie che nel loro sito elencano i fornitori delle materie prime: i grani provengono dall’Azienda “VIVA” di Faule (CN) e sono coltivati nelle province di Torino e Cuneo, successivamente macinati a pietra naturale (lavica) a residuo chimico pari a zero, pelati San Marzano DOP. Le mozzarelle fior di latte, le burrate e le stracciatelle di latte vaccino sono prodotte dall’azienda “La Deliziosa” di Noci (BA); la mozzarella di bufala dal caseificio “La Perla” di Paestum. Le verdure provengono dal mercato di Porta Palazzo, le primizie e i prodotti a crudo dall’Azienda Agricola Badola di Torino, l’olio e le olive taggiasche da “ROI” di Badalucco (IM). Gli impasti proposti subiscono una doppia lievitazione, la prima dell’intero impasto e la seconda di ogni singola porzione, utilizzano solo forno a legna. Amano definire la loro offerta “un mangiare consapevole”. Accanto alle pizze, tapas, mini assaggi di cucina pensati per chi vuole sperimentare più piatti, i finger bricks, mattoncini di focaccia, farciti a crudo con topping super selezionati, i Vaporino, panini al vapore farciti con le eccellenze della gastronomia italiana e la pizza al padellino realizzata con farina tipo 1 e 100% integrale.

Da Zero

Via San Domenico 011 1892 3652

Pizze e Territorio, dopo le sedi di Milano ha aperto da poco a Torino, zona Piazza Statuto. Come nel caso di Berberè si tratta di un progetto partito da giovani con attenzione alla qualità  che si proponevano di valorizzare i prodotti Slow Food del Cilento che vengono proposti rispettando la stagionalità. Impasto digeribile e saporito si è guadagnata due spicchi da Gambero Rosso.

http://www.cominciadazero.com

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube