Home / eventi bambini / Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato. Anche quest’anno la Città di Torino aderisce all’iniziativa illuminando di blu la Mole Antonelliana.
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato. Anche quest’anno la Città di Torino aderisce all’iniziativa illuminando di blu la Mole Antonelliana.

Il 20 giugno è la Giornata Mondiale del Rifugiato. Anche quest’anno la Città di Torino aderisce all’iniziativa dell’Agenzia ONU per i rifugiati UNHCR illuminando di blu la Mole Antonelliana la sera di martedì 20 giugno a partire dalle 21.45.

L’iniziativa, nata nel 2017 e diventata ormai un appuntamento fisso, coinvolge altre quindici città italiane, che illumineranno i loro monumenti simbolo a supporto della campagna “Hope away from home”, lanciata dall’UNHCR per promuovere la solidarietà e la comprensione nei confronti dei rifugiati e dei richiedenti asilo.

800x480 oriente
800x480dinosauri
Colosseo 800X480 bis
800x480
800 x 480 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

“L’illuminazione della Mole Antonelliana di blu – spiega l’assessore alle Politiche sociali e ai Diritti, Jacopo Rosatelli – vuole ricordare l’impegno di Torino a offrire nuove opportunità e un ambiente sicuro a chi ha cercato rifugio nella nostra città. Nel corso del 2022 abbiamo messo a disposizione 1800 posti di accoglienza per minori non accompagnati, persone adulte e nuclei familiari. Con questo gesto simbolico vogliamo mandare un messaggio di solidarietà, speranza e inclusione ai rifugiati da tutto il mondo.”

Aderendo alla campagna “Hope away from home”, la Città di Torino si unisce all’UNHCR per sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sull’importanza dell’integrazione e del dialogo costruttivo al fine di creare un futuro più inclusivo e sostenibile per tutti.