Home / In evidenza / Per la prima volta in Italia grazie ad un intervento innovativo un uomo tornerà a utilizzare le mani
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

Per la prima volta in Italia grazie ad un intervento innovativo un uomo tornerà a utilizzare le mani

Ancora una volta la medicina di Torino fa parlare di se, per la prima volta in Italia attraverso un bypass di nervi un uomo tetraplegico potrà nuovamente tornare ad utilizzare le mani.

La delicata operazione è stata realizzata grazie ad un intervento innovativo realizzato dall’equipe dell’ospedale del CTO. Un intervento molto delicato che ha permesso di ricollegare i nervi ancora vivi a quelli che non funzionavano più come se fossero dei cavi elettrici e quindi una volta riuniti potevano tornare a nuova vita. L’intervento è stato eseguito su entrambi gli arti del paziente. I luminari  di questa operazione sono stati il Dottori Bruno battiston, Diego garbossa, Paolo titolo e Andrea lavorato.

800x480 oriente
800x480dinosauri
Colosseo 800X480 bis
800x480
800 x 480 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
previous arrow
next arrow
oriente300X250
300x250pasquareale
300x250pasquarealeb
300x250 dinosauri
Colosseo 300X250b
300x250 illusioni
300 x 250 illusioni
LeDune_Sq_000
Torino Magica Vivatorino 300x250
300x250 ill
MUSEO DELLE ILLUSIONI
previous arrow
next arrow

L’intervento è durato oltre 3 ore. il paziente è un uomo di 52 anni e nella vita faceva il pasticcere dove a causa di un incidente stradale aveva portato una lesione midollare che ha compromesso l’utilizzo degli arti. L’intervento è perfettamente riuscito ed è di fatto un primato italiano ancora una volta raggiunto nelle eccellenze ospedaliere della città