Home / coronavirus / (video) Torino, striscioni anti dad fuori dalle scuole: “Ci vediamo il 7 gennaio in classe”
Banner Palazzo Barolo 300x250
BRANDUARDIbanner_300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow
Banner Palazzo Barolo 300x250
BRANDUARDIbanner_300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow

(video) Torino, striscioni anti dad fuori dalle scuole: “Ci vediamo il 7 gennaio in classe”

Torino, striscioni anti dad fuori dalle scuole: “Ci vediamo il 7 gennaio in classe” “Una soluzione? Fare tampone a tutti prima del rientro” (Torino). “Come Priorità alla Scuola stiamo attaccando davanti alle scuole questi cartelloni, che dicono che il 7 gennaio vogliamo tornare in aula, i ragazzi devono tornare in presenza.

Questo per noi è importantissimo, la dad non sostituisce la scuola in presenza. Abbiamo coinvolto anche cinema e teatri della città, perché le priorità di questo Paese dovrebbero essere istruzione e cultura – oggi a Torino come in molte altre città italiane gli attivisti di Priorità alla Scuola hanno affisso davanti agli edifici scolastici, medie e superiori, gli striscioni: “Ci vediamo il 7 gennaio in classe” –

Banner 800x480 Palazzo Barolo
BRANDUARDI banner_800x480
Wharol banner 800 x480
Template Grande formato
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
Banner 800x480 Palazzo Reale
previous arrow
next arrow
Banner Palazzo Barolo 300x250
BRANDUARDIbanner_300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow

Non siamo fiduciosi sulla riapertura, forse le scuole medie sì ma le superiori Ci sono ancora problemi con il trasporto pubblico, gli ingressi scaglionati complicano tutto. Una soluzione potrebbe essere il tampone prima del rientro, lo stanno facendo in alcune città come Firenze, dove è stato trovato un tasso di positività bassissimo”. (Sara Iacomussi/alanews)

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube