Home / In evidenza / (video) Lite e quasi alle mani tra Sirigu e Rincon, durante allenamento.
ghost banner 300x250
Banner Palazzo Barolo 300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow
ghost banner 300x250
Banner Palazzo Barolo 300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow

(video) Lite e quasi alle mani tra Sirigu e Rincon, durante allenamento.

Durante l’allenamento del Torino allo stadio Filadelfia c’è stata un’animata discussione tra il portiere granata Sirigu e il centrocampista Rincon. I due sono arrivati quasi alle mani, ma grazie al tempestivo intervento dei compagni di squadra gli animi almeno sul campo si sono tranquilluizzati.

Il motivo della lite non è chiaro ma dal video sembrerebbero sentirsi delle urla riportare la frase “che cazzo mi vieni sotto”.

ghost_ banner 800x480
Banner 800x480 Palazzo Barolo
Wharol banner 800 x480
Template Grande formato
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
Banner 800x480 Palazzo Reale
previous arrow
next arrow
ghost banner 300x250
Banner Palazzo Barolo 300x250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
Banner Palazzo Reale 300x250
previous arrow
next arrow

Le supposizioni sono molte, e solo un chiarimento con la stampa potrà svelare nel dettaglio le motivazioni della discussione.

Una delle motiviziani potrebbe essere che tutto sia nato a causa di un intervento un pò troppo deciso tra compagni di squadra durante la sessione di allenamento.

Nel video si vede poi il portiere granata lasciare il campo stizzito e dirigersi fuori dal prato.

Nel video si sente la voce di un tifoso preoccuparsi che quanto appena accaduto possa avere ripercussioni sulla corsa all’europa che in questo finale di stagione vede il Torino protagonista

video canale youtube CronacaQui


Clicca e segui VivaTorino su  YouTube