Home / In evidenza / Torino: tentano di fare scorta di giochi Pokemon, arrestati due peruviani
dinosauri banner 320x250
Banner Ass Comm Miraflores
Banner1_Animazione
torino_300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow
dinosauri banner 320x250
Banner Ass Comm Miraflores
Banner1_Animazione
torino_300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
previous arrow
next arrow

Torino: tentano di fare scorta di giochi Pokemon, arrestati due peruviani

Due arresti della Polizia di Stato
In tre hanno prelevato 5 scatole da gioco e un sacco portabiancheria in juta del valore complessivo di quasi 158 euro, danneggiando le prime due confezioni nel tentativo di asportarne solo il contenuto. Si trattava nello specifico di tutti i giochi dei Pokemon di varie tipologie.

Hanno inserito la refurtiva all’interno di una busta con il logo del negozio e l’hanno posizionata aldilà dei tornelli d’ingresso che non risultavano allarmati così da recuperarli solo dopo aver superato le casse. Due dei tre uscivano senza acquisti mentre il più grande passava dalle casse pagando due rotoli di carta. La scena è stata interamente notata dall’addetta alla vigilanza che ha informato il gestore ed hanno provveduto a fermare i soggetti. In questo frangente, però, uno dei tre uomini riusciva a scappare e a far perdere le sue tracce.

dinosauri banner 800x400
Banner Passaparola
torino - 800x480
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
banner Viva Torino 800x480
Banner2_animaz
Slide
previous arrow
next arrow
dinosauri banner 320x250
Banner Ass Comm Miraflores
Banner1_Animazione
torino_300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

Gli agenti della Squadra Volante intervenuti giovedì in strada Altessano hanno arrestato i due, cittadini peruviani di 28 e 44 anni, irregolari sul Territorio Nazionale e con precedenti di Polizia, per tentato furto aggravato in concorso. Due delle confezioni asportante non erano più rivendibili.

immagine d’archivio web

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube