Home / In evidenza / Torino: spaccio all’interno dei giardini della piscina Parri, la droga in un tubo
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Torino: spaccio all’interno dei giardini della piscina Parri, la droga in un tubo

Gli agenti del Comm.to Centro sequestrano quasi 1000 ovuli di cocaina

La busta con la droga si trovava nascosta all’interno di un tubo posizionato nel terreno; era lì che gli spacciatori introdottisi all’interno dei giardini della piscina Parri prendevano man mano le singole dosi da consegnare agli acquirenti, in modo tale da correre rischi minori in caso di controllo da parte delle  forze di polizia.

previous arrow
next arrow
Slider
NUOVI TOUR GIUGNO 2020
previous arrow
next arrow
Slider

Ma i poliziotti del Comm.to Centro, questa notte alle 2, hanno intercettato nitidamente il movimento e sono intervenuti subito dopo la cessione di un ovulo di crack ad un cittadino italiano per la somma di 20 €, fermando il pusher che lo aveva rifornito. Si tratta di un senegalese di 24 anni, irregolare sul territorio nazionale, con precedenti specifici a carico; nelle sue tasche oltre i 20 € appena presi, altri 150 € in banconote di piccolo taglio. Ispezionando la zona ove erano stati visti  armeggiare lui ed altri pusher, ormai allontanatisi, gli agenti hanno rinvenuto una busta in plastica nascosta: al suo interno, ben 901 dosi di crack, per un peso complessivo di 360 grammi. La sostanza è stata sottoposta a sequestro mentre il ventiquattrenne senegalese è stato arrestato  per spaccio di sostanze stupefacente in concorso

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube