Home / In evidenza / Torino: La pizza non è di suo gradimento: tenta di aggradire il personale, distrugge la cassa e due palmari
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Torino: La pizza non è di suo gradimento: tenta di aggradire il personale, distrugge la cassa e due palmari

Arrestato dagli agenti del Commissariato San Donato
Nella serata di mercoledì della scorsa settimana un uomo si reca in una pizzeria del quartiere Campidoglio per acquistare una pizza d’asporto ricevuta la quale si allontana.

Dopo una quindicina di minuti ritorna nell’esercizio con la confezione della pizza e in modo aggressivo si lamenta della qualità del prodotto acquistato, utilizzando parole esplicite e inequivocabili. L’addetto alle consegne cerca di riportare alla calma il cliente, rendendosi anche disponibile a cambiare il prodotto, ma quest’ultimo colpisce il cartone che va a sbattere in faccia al suo interlocutore e poi si allontana.

previous arrow
next arrow
Slider
NUOVI TOUR GIUGNO 2020
previous arrow
next arrow
Slider

Passano solo 5 minuti e il cliente fa nuovamente ritorno, in stato di alterazione psicofisica brandisce una bottiglia urlando frasi sconnesse. A questo punto rompe la bottiglia e minaccia i dipendenti della pizzeria, prima punta l’arma verso la cassiera e poi in direzione di altri dipendenti. Ad un certo punto, il reo si lancia verso due addetti i quali schivano il colpo. I cocci si infrangono contro il muro ma feriscono allo zigomo e auna mano una delle dipendenti del locale. Nella circostanza, l’aggressore scaglia per terra, danneggiandoli, il registratore di cassa e due palmari. In due cercano di fermare l’uomo che tenta di colpirli per garantirsi la fuga. L

’arrivo degli agenti del Commissariato San Donato, interrompe l’azione dell’uomo, un cinquantaduenne italiano, che viene arrestato per lesioni aggravate e denunciato in stato di libertà per minacce.

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube