Home / In evidenza / Torino: Biglietti del bus in cambio di bottiglie di plastica per il riciclo?
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Torino: Biglietti del bus in cambio di bottiglie di plastica per il riciclo?

Biglietti dell’autobus o della metropolitana in cambio del conferimento di bottiglie di plastica per il riciclo? A Roma è già stata avviata una sperimentazione e potrebbe accadere anche a Torino se venisse approvata dalla Sala Rossa la proposta di mozione avanzata dal consigliere Silvio Magliano (Moderati), illustrata nella seduta del 31 gennaio 2020 delle Commissioni VI e II, presieduta da Federico Mensio, alla presenza dell’assessore all’Ambiente Alberto Unia.

È un modo per valorizzare i rifiuti e incentivare il trasporto pubblico locale, fidelizzando gli utenti – ha spiegato Magliano, che vorrebbe però conoscere i risultati dei primi mesi della sperimentazione romana. Qualsiasi azione che vada verso la tutela dell’ambiente è bene accetta – ha dichiarato la consigliera Chiara Giacosa (M5S) – ma temo che la soluzione proposta incentivi l’utilizzo di bottiglie di plastica.

previous arrow
next arrow
Slider
NUOVI TOUR GIUGNO 2020
previous arrow
next arrow
Slider

Tesi non condivisa da Enzo Lavolta (Pd), che però vorrebbe conoscere i dati reali di recupero della plastica a Torino. E neanche da Viviana Ferrero (M5S), che anzi ha chiesto di apporre la sua firma sul provvedimento.

L’idea della sindaca Raggi è stata brillante – ha affermato il capogruppo Pd Stefano Lo Russo, che sottoscriverà anche lui il documento – e potrebbe incrementare anche a Torino la sensibilità ambientale di cittadine e cittadini.

Il presidente Mensio non si è dichiarato né contrario né favorevole all’installazione delle “macchine mangiabottiglie” di plastica, ma ha spiegato che i rifiuti sono di proprietà della Città e che le bottiglie di plastica hanno un elevato valore commerciale rispetto alle altre plastiche e che quindi l’operazione potrebbe non essere conveniente economicamente.

Per ora a Roma l’operazione è economicamente in perdita – ha detto l’assessore Unia – ma valutiamo il valore simbolico dell’iniziativa e approfondiamo la questione.

L’esame del provvedimento continuerà in una delle prossime sedute di Commissione.

Massimiliano Quirico cittagorà