Home / In evidenza / Polizia municipale. Fermate tre persone in piazza della repubblica, resistenza e indagine per rapina
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Polizia municipale. Fermate tre persone in piazza della repubblica, resistenza e indagine per rapina

Nel tardo pomeriggio di ieri la Polizia Municipale ha effettuato due interventi nell’area di piazza della Repubblica durante i quali ha fermato tre persone.

Nel primo, avvenuto intorno alle 17.15, gli agenti del Reparto Radio Mobile della Polizia Municipale sono intervenuti a sostegno del personale GTT alle prese con un utente esagitato alla fermata dei mezzi di trasporto pubblico di corso XI Febbraio angolo corso Regina Margherita. L’uomo, di nazionalità albanese, è stato accompagnato al Comando di via Bologna per l’identificazione e, successivamente, denunciato a piede libero per i reati di ‘resistenza a pubblico ufficiale’ e ‘rifiuto di generalità’. Il trasgressore è stato inoltre sanzionato ai sensi della normativa per contrasto alla diffusione del contagio del Covid-19 poiché sorpreso a bordo dell’autobus sprovvisto di mascherina.

previous arrow
next arrow
Slider
NUOVI TOUR GIUGNO 2020
previous arrow
next arrow
Slider

Poco più tardi, intorno alle 18.30, un’altra pattuglia è intervenuta in piazza della Repubblica, all’angolo con corso Regina Margherita, per sedare quella che apparentemente sembrava una semplice lite tra due persone. All’arrivo degli agenti della Polizia Municipale però i due sono fuggiti. Uno è stato immediatamente intercettato e fermato in via Ariosto angolo via Cottolengo, mentre l’altro è stato bloccato poco più avanti. Quest’ultimo, non appena raggiunto dagli agenti, ha dichiarato di essere stato derubato di una catenina di metallo.

Entrambi gli uomini di nazionalità marocchina di 42 e 24 anni, sono stati condotti al Comando di via Bologna per l’identificazione e la ricostruzione dell’accaduto. L’uomo di 42 anni è stato indagato per rapina e ambedue sono stati rilasciati.

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube