Home / In evidenza / Piemonte: Permane allerta arancione per transito di piene sui corsi d’acqua.
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

Piemonte: Permane allerta arancione per transito di piene sui corsi d’acqua.

Il fronte freddo della perturbazione si è ormai allontanato dalla regione e ha portato ad un miglioramento delle condizioni del tempo nel ieri pomeriggio . Tuttavia la struttura è ancora presente sull’Europa occidentale e continua a convogliare flussi umidi dai quadranti meridionali che proseguiranno anche nelle prossime ore.

Nelle ultime 24 ore le precipitazioni si sono esaurite a partire dal settore meridionale della Regione. In mattinata sono state ancora moderate sulle zone settentrionali della regione con valori intorno ai 40-50 mm sul verbano (a Larecchio sono stati registrati 57 mm) e 15-20 mm sul biellese (a Piedicavallo sono stati registrati 25 mm) e 10-20 mm sul vercellese (a Boccioleto sono stati registrati 28 mm).

previous arrow
next arrow
Slider
NUOVI TOUR GIUGNO 2020
previous arrow
next arrow
Slider

I livelli dei corsi d’acqua sono scesi ovunque al di sotto della soglia di pericolo ad eccezione del Po a Valenza che ha superato da poco tale soglia. Permangono al di sopra del livello di guardia, ma in calo, su Sesia, Tanaro e asta di Po a valle della confluenza con la Dora Baltea.

Previsioni

Sono previste precipitazioni sull’arco alpino settentrionale ed occidentale, anche a carattere di rovescio, con valori attesi localmente moderati, in particolare sul Piemonte settentrionale, ma non si escludono fenomeni sparsi sulla regione di intensità più debole.  
Possibili fenomeni a carattere temporalesco in sconfinamento dalla Liguria di Levante si potranno verificare dalla tarda serata sul settore Appennico.
La quota delle nevicate si manterrà sui 1800 – 1900 m.
La ventilazione sulle pianure orientali andrà ad attenuarsi nel corso della notte.

Attesi ulteriori decrementi dei livelli dei corsi d’acqua, ma non si escludono locali piene sull’idrografia minore associate alle precipitazioni a carattere di rovescio ancora previste. Il Lago Maggiore sarà ancora in crescita ma con velocità più modesta ed il Po ad Isola S. Antonio nella notte potrà raggiungere il livello di guardia rimanendo comunque al di sotto della soglia di pericolo.

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube