Home / In evidenza / (video) Ospedale Molinette di Torino: neurochirurgia innovativa
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

(video) Ospedale Molinette di Torino: neurochirurgia innovativa

Un giovane musicista è stato operato utilizzando l’awake surgery. Il Polistrumentista e compositore fa parte di una band di Torino, La stanza di Greta. Nel 2017 vincitori della Targa Tenco per la migliore opera prima.

L’artista ha voluto farsi operare da sveglio e suonando affinché  le sue abilità creative restassero preservate. Ad eseguire l’operazione in collaborazione gli anestesisti dell’Anestesia e Rianimazione 2 ospedaliera e degli psicologi della Psicologia Clinica e oncologica universitaria. Non è la prima volta che questo tipo di tecnica, chirurgia a paziente sveglio, viene utilizzata. Infatti Diego Garbossa, Antonio Melcarne, Matteo Monticelli, Filippo Veneziani Santonio, Pietro Zeppa avevano già provato a testare e monitorare le funzioni cerebrali superiori. Quest’ultime sono funzioni complesse quali la memoria, il linguaggio, la capacità di ragionamento, di pianificazione, di risolvere un problema, nonché la percezione e l’azione. 

previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

In questo caso però si è cercato proprio di tutelare le abilità musicali del paziente dato che la musica è tutta la sua vita. Al termine dell’operazione il musicista non ha riportato alcun deficit celebrale ed anche l’operazione stessa è andata a buon fine.

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube