Home / In evidenza / Mercato Foroni: Oltre 5000 prodotti contraffatti sequestrati dalla polizia municipale
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

Mercato Foroni: Oltre 5000 prodotti contraffatti sequestrati dalla polizia municipale

Ieri mattina, gli agenti del Comando di Porta Palazzo unitamente ai colleghi del Reparto Operativo Speciale e del Comando della Sezione VI della Polizia Municipale, hanno effettuato un controllo sulle vendite abusive nel mercato Foroni di piazzetta Cerignola.

Durante l’ispezione i ‘civich’ hanno rinvenuto 39 capi di abbigliamento con marchi contraffatti, tutti sottoposti a sequestro giudiziario. I vestiti erano posti in vendita su due banchi adiacenti, entrambi gestiti da un commerciante di origine macedone che da qualche tempo era monitorato dagli agenti. La maggior parte della merce contraffatta era nascosta all’interno di scatoloni posizionati sotto i banchi, mentre sopra venivano posti solo pochi capi destinati a fare da vetrina.

comics natale 21 800x480
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
banner Viva Torino 800x480
Banner2_animaz
Slide
previous arrow
next arrow
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

La contemporanea perquisizione dell’appartamento dell’uomo ha portato al rinvenimento di una borsa di plastica nascosta in un cassetto della camera da letto contenente ben 5420 marchi, tra i quali ADIDAS, NIKE, PUMA, GUCCI e SUPREME, oltre a 40 confezioni di profumi riportanti marchi di prestigiose griffe.

I marchi contraffatti venivano applicati dagli stessi venditori in maniera artigianale su capi di abbigliamento non originali.

L’uomo è stato denunciato a piede libero per contraffazione e la merce rinvenuta è stata posta sotto sequestro giudiziario

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube