Home / In evidenza / I fantasmi di Torino con il “The Ghost Tour” della Barburin
previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

I fantasmi di Torino con il “The Ghost Tour” della Barburin

E’ un vento freddo, quello che sferza il capoluogo piemontese nelle rigide giornate invernali e si insinua nei suoi meandri. Attraversa i vicoli stretti e fa cigolare i cardini delle porte in legno. Entra nelle antiche dimore barocche e fa tremolare le foglie degli alberi dei giardini. Ne allunga le ombre sui muri spessi e umidi e disegna strane figure. E racconta…racconta di povere anime tormentate ancora presenti tra le mura pesanti di nuovi edifici che hanno trasformato nei secoli quelli più antichi.

Questa storia a Torino inizia con un primo capitolo che la Barburin ha intitolato:“Fantasmi a Torino 1” La si può vivere di persona partecipando al suo itinerario che parte di fronte a palazzo Barolo. La guida inizia così: “Torino, considerata la città misteriosa per eccellenza, nell’antichità, ospitò importanti personaggi: Nostradamus, Cagliostro, Saint-Germain, Fulcanelli e Paracelso. Fin dal ‘500 fu il luogo d’incontro di tutti gli alchimisti d’Europa, per la presunta presenza sotto il Palazzo Reale delle Grotte Alchemiche…”.

previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

E di spiriti se ne trovano in abbondanza in questo tour infestato dai fantasmi della ballerina e del soldato, dagli spettri delle due Madame Reali; dal fantasma di Elena Matilde Provana di Druent; e da molti altri ancora… Il bello è che durante il Tour  si manifestano alcuni di questi ectoplasmi lasciando esterrefatti i partecipanti.

Il “The Ghost Tour: Fantasmi a Torino” non è un’alternativa alla stanza degli orrori del luna park, ma un viaggio notturno e parallelo in una Torino sconosciuta, storica e leggendaria. Perché è ovvio che a Torino gli animi dei più sensibili vengano toccati dalle atmosfere dark, dai fruscii notturni e dalle ombre inspiegabili. Ma è vero anche che tanti agnostici dell’ultraterreno apprezzano i ghost tour. Il motivo è semplice: è l’occasione per muoversi come investigatori alla scoperta delle tracce di un passato buio, fatto di sangue e di antiche paure. Guida e inventore del tour è la  Barburin, autorità ormai riconosciuta da oltre vent’anni a Torino. Imprescindibile è l’orario: crepuscolo o notte avanzata. Non c’è altro momento per una passeggiata storico-spettrale.

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube