Home / eventi appuntamenti / A casa Giglio il 20 novembre 2021 verrà inaugurata l’opera permanente di Francesco Simeti
VAN_GOGH_300_250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow
VAN_GOGH_300_250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

A casa Giglio il 20 novembre 2021 verrà inaugurata l’opera permanente di Francesco Simeti

Una nuova opera d’arte per uno spazio solidale a Torino Francesco Simeti a Casa Giglio

Sabato 20 novembre 2021, dalle 15 alle 19.30, inaugura l’installazione ambientale permanente ideata per Casa Giglio da Francesco Simeti – artista italiano che vive a New York, noto per i grandi wall-paper realizzati mediante collage digitali con cui costruisce paesaggi immaginari popolati da raffinate metafore sociali.

VAN_GOGH_800x480
Wharol banner 800 x480
Template Grande formato
comics natale 21 800x480
banner-pubblicità-grande
Torino Sotterranea Vivatorino 800x480
banner Viva Torino 800x480
Banner2_animaz
previous arrow
next arrow
VAN_GOGH_300_250
Wharol banner 300x250
Template Grande formato
comics natale 21 300x250
Torino Magica Vivatorino 300x250
spazio libero-banner 300 x 250
banner Viva Torino 300x250
previous arrow
next arrow

Casa Giglio è uno spazio solidale nato nel 2019 all’ultimo piano del Seminario Metropolitano, nel cuore del centro storico di Torino, per accogliere famiglie di bambini ricoverati all’Ospedale Infantile Regina Margherita, su iniziativa di Giglio Onlus – associazione di Santena (TO) che dal 2002 offre ospitalità gratuita alle famiglie prive di mezzi affinché possano rimanere accanto ai figli durante la degenza.

L’opera è una grande wallpaper creato pensando all’eterogenea provenienza delle famiglie ospiti della struttura, in arrivo dall’Italia e da vari paesi del mondo. Il titolo dell’opera, che suona come una filastrocca, Gigli, cinghiali, qualche carpa e poi conigli, galline e asini in gran quantità, è dedicato agli ospiti più piccoli di Casa Giglio, per i quali l’opera è stata concepita come uno scenario fantastico in cui immergersi: un paesaggio “impossibile”, risultato di una ricerca d’archivio e di un esercizio di ars combinatoria che fa incontrare tradizioni iconografiche di culture ed epoche diverse, specie vegetali e animali di geografie distanti tra loro. Realizzata nell’atrio di Casa Giglio, si rivolge alle famiglie chiamate a convivere nei suoi spazi comuni come un messaggio di benvenuto, e al tempo stesso ha l’obiettivo di trasmetterne la filosofia e la missione, basata sulla solidarietà e sull’accoglienza, ai visitatori ealla più ampia comunità di persone coinvolte quotidianamente nelle sue attività culturali e ricreative.

“Vorrei – dice l’artista – che chi abiterà Casa Giglio possa ritrovare in quest’opera degli elementi appartenenti alla propria cultura che contribuiscano a ridurre il senso di estraneità iniziale, ma soprattutto che possano scoprire e creare insieme alle altre famiglie nuovi punti di riferimento e di condivisione”.

Il wallpaper occupa un’intera parete dell’atrio, coprendo una superficie di 45 metri quadrati, stampata su di un rivestimento speciale in fibra di vetro sul quale trovano posto alcuni elementi aggettanti in ceramica smaltata realizzati nello studio newyorchese dell’artista.

Il progetto è il risultato di un percorso condiviso da Giglio Onlus con a.titolo, organizzazione che da vent’anni promuove il dialogo tra arte e società, nell’ambito di Nuovi committenti, programma per la produzione di opere d’arte commissionate dai cittadini per i loro luoghi di vita o di lavoro.

Nuovi committenti a Casa Giglio è curato da Luisa Perlo e Francesca Comisso per a.titolo, con la produzione di Elisa Miotti di Studio senzatitolo, Milano, ed è realizzato con il supporto della Fondation de France di Parigi, con il contributo della Regione Piemonte, della Fondazione CRT e dell’azienda OM Project di Borgaro.

L’ingresso all’inaugurazione è libero con Green Pass in corso di validità.

Alle 17.30 si svolgerà un incontro con l’artista, introdotto da a.titolo, con la presentazione del progetto per Casa Giglio e di altre opere di arte pubblica realizzate dall’artista in Italia e negli Stati Uniti. L’incontro è soggetto a limitazione dei posti, prenotabili al seguente link:

bit.ly/giglio-prenotazione-opening.

INFO

a.titolo

Via Cavour 14, 10123 Torino

Tel. +39 011 8122634, info@atitolo.it | www.atitolo.it

Casa Giglio

Via Cappel Verde 2, 10122 Torino

+39 011 3203371, info@casagiglio.org | www.casagiglio.org

Clicca e segui VivaTorino su  YouTube