Home / Notizie città / Torino, sabato 21 gennaio la Cappella dei Banchieri e dei Mercanti riapre le porte al pubblico in forma restaurata

Torino, sabato 21 gennaio la Cappella dei Banchieri e dei Mercanti riapre le porte al pubblico in forma restaurata

Inaugura oggi, sabato 21 gennaio, la Cappella dei Banchieri, Commercianti e Mercanti, gioiello del Barocco Sabaudo, in forma restaurata.

L’inaugurazione è prevista a partire dalle ore 17:30, orario in cui saranno riaperte le porte a tutti i cittadini (sino ad esaurimento dei posti disponibili), che avranno tempo fino alle ore 19:oo per poter scoprire e ammirare tutte le migliorie apportate all’interno della struttura stessa.

 

L’interno della Cappella dei Banchieri e dei Mercanti

La Cappella in questione, eretta nel 1692 per fornire alla Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti di Torino uno spazio di incontro e di preghiera, con il trascorrere degli anni si è arricchita di preziose testimonianze artistiche.

Infatti, all’interno della cappella si trovano diversi dipinti, affreschi e decorazioni che risalgono per la maggior parte al XVII e al XVIII secolo: come gli 11 affreschi settecenteschi, eseguiti da pittori provenienti da diverse città, quali Vernier, Sebastiano Taricco, Andrea Pozzo e Carlone, per citarne alcuni. Tutti raffiguranti il tema della natività o il mistero dell’Epifania, facendo diventare i Re Magi una sorta di protettori della cappella stessa. A tal proposito, ricordiamo che proprio qui, il 6 gennaio di ogni anno, la Congregazione celebra la sua festa annuale con l’investitura di nuovi congregati.

 

Vi sono poi da vedere uno splendido organo in legno del Settecento, le statue in legno raffiguranti due pontefici e l’altare in marmo (inizialmente affidato a Filippo Juvarra, ma in un secondo momento ultimato dall’architetto di corte sabauda Emanuele Buscaglione) su cui è poggiato il cosiddetto “Libro d’Oro”, al cui interno sono presenti tutte le firme di quelli che nei secoli hanno fatto parte della congregazione.

In sacrestia è conservato il celebre “calendario perpetuo” di Giovanni Amedeo Plana, astronomo piemontese di fama mondiale. Questo calendario, molto inusuale rispetto ai soliti, permette il calcolo preciso dei giorni su un arco di tempo di 4000 anni a partire dall’anno zero.

Il soffitto della cappella, straordinariamente affrescato dal pittore Stefano Maria Legani, appare agli occhi dei visitatori come una grande finestra aperta sul cielo e sottolinea il tema del trionfo del Paradiso. Nel dipinto si possono ammirare le figure di Dio Padre, del Figlio Redentore e di altri personaggi dell’Antico e del Nuovo Testamento.

Inaugurazione Cappella dei Banchieri e dei Mercanti restaurata – Sabato 21 gennaio 2017

 

 

 

 

 

 

INFO

Indirizzo: Via Giuseppe Garibaldi, 25Torino

Giorno manifestazione: Sabato 21 gennaio 2017

Orario: Dalle ore 17:30 alle ore 19:oo

Nella cappella troverete alcuni volontari che vi guideranno alla scoperta di questo luogo, raccontandovi storie e aneddoti che riguardano il posto e le bellezze artistiche, che sono custodite al suo interno.

Servizio a cura di Antonello Preteroti