Home / FATTI DEL GIORNO / Torino: furto all’ospedale Mauriziano

Torino: furto all’ospedale Mauriziano

Denunciata una donna

Alcuni giorni fa si era impossessata furtivamente di un’apparecchiatura di proprietà di personale infermieristico, ma le indagini degli uomini del Commissariato San Secondo hanno permesso di risalire alla sua identità.

L’ 8 febbraio 2017 era stato commesso un furto all’interno del reparto Rianimazione dell’Ospedale Mauriziano. Personale infermieristico, infatti, si accorgeva della mancanza di un apparecchio a luce pulsata che era stato riposto in uno degli uffici del reparto 4 ore prima. Gli agenti del Commissariato San Secondo, focalizzandosi su quel lasso di tempo, hanno visionato le immagini della telecamera che riprende l’ingresso e l’uscita dal reparto.

La visione delle immagini permetteva di individuare l’autrice del reato. Una donna, infatti, entrava nel reparto a mani vuote e, dopo circa mezz’ora, usciva con un sacchetto nel quale era contenuto lo strumento. Preso atto della fisionomia della donna ripresa, e supponendo che potesse trattarsi di una parente o di una conoscente di un ricoverato presso la struttura, venivano intrapresi attenti servizi di osservazione e controllo. Sebbene la persona ricoverata, nel frattempo, fosse stata trasferita presso un altro reparto, gli agenti,  sono risaliti all’identità dell’autrice del furto: S.M., di 41 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, che, in conseguenza degli elementi acquisiti è stata poi denunciata in stato di libertà per furto.

Il buon esito dell’operazione è stato possibile anche grazie alla sinergia tra la Polizia di Stato e la Direzione del Nosocomio ed al potenziamento delle misure di sicurezza adottate.