Home / In evidenza / Torino, Corteo dei lavoratori del 1° maggio 2017: ecco le testimonianze

Torino, Corteo dei lavoratori del 1° maggio 2017: ecco le testimonianze

Stamattina, lunedì 1° maggio 2017, in centro a Torino, si è svolto con lo slogan: Uniti per il lavoro, i diritti, il welfare e un’Europa solidale, il consueto corteo annuale dei lavoratori e non, accompagnati dai vari sindacati che li rappresentano. Durante la manifestazione, vi sono stati diversi tafferugli, dovuti ad alcune persone che volevano avvicinarsi in maniera violenta al palco situato in Piazza San Carlo, ma, per fortuna, alla fine tutto (o quasi) è proceduto per il meglio.




Un gesto da evidenziare è stato quello compiuto da alcuni lavoratori che, insoddisfatti delle loro condizioni lavorative e dovendo lavorare anche oggi, nonostante sia un giorno di Festa, hanno deciso di protestare appendendo una serie di cartelli sotto i portici di Via Po.

In essi, si capisce subito come i protagonisti di ciò siano giovani cittadini di Torino, sia italiani che non, che dichiarano apertamente la loro insoddisfazione inerente l’ambiente di lavoro dove si trovano. I problemi citati riguardano il lavoro non regolare, quindi in nero, quando invece dovrebbe essere il contrario; i dubbi inerenti un futuro incerto; il lavorare senza uno stipendio o essendo sottopagati, giusto per avere un po’ di esperienza o per “fare curriculum”; la non tutela dei diritti dei lavoratori.

 

 

Nelle foto, una serie di testimonianze di persone che hanno a che fare proprio con i problemi sopra citati.




Servizio e foto a cura di Antonello Preteroti

 

Commenta su Facebook