Home / Notizie cultura / Stagione 2016-2017 di Concerti al Teatro Regio

Stagione 2016-2017 di Concerti al Teatro Regio

regioIl programma della nuova Stagione Sinfonica-Corale prevede dodici concerti con l’Orchestra ed il Coro del Teatro Regio e la Filarmonica Teatro Regio Torino che copriranno ben quattrocento anni di storia della musica, dal Barocco al Classicismo, dal Romanticismo al Contemporaneo.

Sarà Gianandrea Noseda, nominato Best Conductor of the Year 2016 all’International Opera Award e già protagonista della Stagione dell’Opera del Teatro Regio, ad inaugurare la stagione il 22 ottobre dirigendo il Concerto n.4 di Beethoven in una cornice italiana composta da un’opera di Fabio Vacchi ed una di Alfredo Casella.

Il 25 Novembre sarà la volta di Pinchas Steinberg con tre concerti francesi poco conosciuti.

A chiudere il 2016 sarà Timothy Brock che il 30 ed il 31 dicembre omaggerà Charlie Chaplin con un’esecuzione dal vivo della colonna sonora e la proiezione del film ‘Tempi moderno’ in occasione del 40° anniversario della sua morte e dell’80° anniversario dalla prima proiezione del film.

Il primo concerto del 2017, il 21 gennaio, vedrà Nicola Luisotti che, proseguendo il progetto ‘Mahler’, presenterà tre opere di Gustav Mahler, fra le quali la Sinfonia n.1.

Per il giorno della memoria, il 27 gennaio, Roland Böer porterà ‘Un sopravvisuto di Varsavia’ e ‘Notte trasfigurata’ di Schönberg e la ‘Sinfonia n.4’ di Mendelssohn-Bartholdy. Entrambi gli autori erano ebrei e, durante il periodo nazista, era loro proibito fare musica.

Il 6 febbraio è la volta di Yutaka Sado con la Filarmonica Teatro Regio Torino che, in collaborazione con la Comunità Evangelica Luterana di Torino, presenterà tre opere in occasione del 500° anniversario della Riforma protestante.

Marco Angius omaggerà il 22 febbraio Azio Corghi in occasione del suo 80° compleanno con ‘…sotto l’ombra che il bambino solleva’. Egli dirigerà, inoltre, la ‘Sinfonia n.4’ di Mahler interpretata da una bambina solista.

Il 25 marzo, a metà stagione, tornerà Noseda insieme al violinista Leonidas Kavakos e all’Orchestra del Teatro Regio. Oltre a Brahms e Musorgskij, ci sarà anche ‘Marsia’ di Luigi Dallapiccola.

Nell’ambito del Festival Antonio Vivaldi, il 21 aprile Ottavio Dantone porterà due opere di Vivaldi e una di Bach.

Il 6 maggio Michele Mariotti dirigerà la ‘Messa n.6’ di Schubert.

Ad inaugurare il nuovo progetto Richard Strauss, centrale nella stagione 2017-2018, ci sarà Asher Fisch il 31 maggio.

Infine, il 12 giugno tornerà Noseda insieme alla Filarmonica, con un programma completamente a sorpresa.
Durante la conferenza stampa, Noseda, in diretta da Londra, ha detto “Voglio che questa stagione sia come un buffet: uno può cibarsi di ciò che ama, ma anche assaggiare qualcosa che non avrebbe mai creduto di poter assaggiare”.
Inoltre, il direttore musicale ha anche parlato della condizione degli artisti italiani a Londra dopo la Brexit: “E’ una situazione difficile, ma noi continuiamo a fare arte”.

Per informazioni e dettagli:
www.teatroregio.torino.it
www.filarmonicatrt.it

Chiara Picca