Home / In evidenza / Riapertura dell’Appartamento dei Principi Forestieri e della Tribuna Reale

Riapertura dell’Appartamento dei Principi Forestieri e della Tribuna Reale

Il 16 maggio è stata una giornata di gioia, orgoglio e condivisione ai Musei Reali di Torino, la Direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella, insieme a Giuseppe Fragalà Presidente dell’Associazione Amici di Palazzo Reale, Laura Fornara della Compagnia di San Paolo, Franco Gualano curatore delle collezioni di Palazzo Reale, Enrico Barbero direttore dei lavori e del riallestimento, Federico Doneux e Giulia Rollorestauratori, hanno annunciato la conclusione dei lavori di ripristino e restauro dell’ Appartamento dei Principi Forestieri e della Tribuna Reale nel Duomo e la loro prossima apertura al pubblico.

Il progetto è stato condotto grazie al sostegno economico della Compagnia di San Paolo e al contributo dell’Associazione Amici di Palazzo Reale.  L’appartamento dei Principi Forestieri ha un ‘aspetto elegante, quasi leggiadro, secondo le parole di Gualano e si articola in sette ambienti. Fu progetto da Filippo Juvarra tra il 1733 – 34, terminato da Benedetto Alfieri, ebbe nel 1841-425 integrazioni ad opera di Pelagio Pelagi che intervenne sia nei decori che nella destinazione degli ambienti.

L’appartamento fu aperto al pubblico nella metà degli anni novanta in occasione di una mostra ma subì seri danni durante l’incendio della Cappella del Guarini, danni causati non dalle fiamme, ma dallo spegnimento dell’incendio. L’acqua infatti si infiltrò nelle canaline dell’impianto elettrico danneggiando i dipinti e le volte, anche le tappezzerie furono compromesse in modo rilevante. L’imponente opera di ripristino e restauro riguarda anche la Tribuna Reale, dalla quale i Reali assistevano alle messe in Duomo. Si pone l’attenzione su una serie di ventole dorate (specchiere che riflettevano la luce delle candele) realizzate da Giuseppe Maria Bonzanigo nel 1790, completamente restaurate dall’equipe di restauro facente capo a Giulia Rollo (Koinè).

La Tribuna pur essendo scampata all’incendio venne utilizzata come deposito di arredi e mai aperta al pubblico. Ora le porte si aprono su questi ambienti completamente rinnovati e illuminati dalla luce dei giardini su cui si affacciano le finestre dell’Appartamento. Entrando si attraversa la bellissima Galleria delle Battaglie, con una grande volta affrescata da Claudio Beaumont che rappresenta il Trionfo della Pace e delle arti liberali (1747).  Di notevole pregio anche il soffitto affrescato di Lorenzo Pecheux (1778) con La verità inseguita dal tempo e le quattro volte di Francesco De Mura (1741-43), di cui ben conservate Le storie di Teseo e I giochi olimpici.

previous arrow
next arrow
Slider
Ristorante il Giardino tutti i martedi aperitivo con "merenda Sinoira"
via Cristoforo Colombo 41 (Crocetta -To) Sconti sul firmato fino al 70%
Tutti gli eventi PalaAlpitour
previous arrow
next arrow
Slider

Le stanze sono impreziosite da rivestimenti in legno con cornici e mondanature dorate (lambriggi), porte e ante di finestre dipinte. Le tappezzerie sono state sostituite con altre nuove, rosso cremisi fedele all’originale. La sala da pranzo è stata allestita con un servizio di piatti e bicchieri destinato dai Reali ai loro ospiti, in terraglia, ma raffinatissimo, mentre la camera da letto al momento è priva del letto a baldacchino, che verrà inserito in un secondo tempo, per permettere ai visitatori di ammirare i bellissimi dipinti con scene di vita popolare di Pietro Domenico Olivero (1739-41). Molti i manufatti di pregio come il grande modello della facciata di Palazzo Reale realizzato in legno, progettata da Domenico Ferri (eseguito da Gabriele Capello detto il Moncalvo) e varie sculture in marmo, come il Putto col pellicano di Francesco Ladatte e il tavolino con Putti in girotondo (1720, già nel castello di Rivoli) di Carlo Tantardini.

L’appartamento dei Principi Forestieri sarà aperto al pubblico dal 17 maggio fino al 31 luglio da martedì a giovedì ogni ora, un percorso accompagnato che prevede anche la visita all’Appartamento della Regina.

Dal 1 al 31 agosto dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18 percorso sempre accompagnati dalle guide.

La visita è inclusa nel prezzo del biglietto di ingresso.
Di Monica Catalano