Home / Cronaca / Prende in ostaggio direttore ufficio postale e 2 dipendenti. Arrestato

Prende in ostaggio direttore ufficio postale e 2 dipendenti. Arrestato

posta30\04\2016 Torino: prende in ostaggio direttore ufficio postale e 2 dipendenti

Si era introdotto all’interno di un ufficio postale in via Nicola Fabrizi puntando un coltello alla gola del direttore che stava entrando. Si tratta di un cittadino italiano di 61 anni, ben noto agli investigatori per trascorsi giudiziari specifici. L’uomo, che ha appena finito di scontare una condanna in carcere per rapina, intimava al direttore di consegnargli le chiavi dell’ufficio e lo obbligava ad entrare nello stesso al fine di aprire la cassaforte. Durante un attimo di distrazione del rapinatore, nel momento in cui entravano altri dipendenti nell’ufficio, veniva attivato l’allarme silenzioso direttamente collegato alla sala operativa della Questura. Una volante giungeva sul posto: il direttore, sempre sotto minaccia, diceva agli agenti che si trattava di un falso allarme, ma contestualmente gli agenti capivano dalla sua mimica facciale che qualcosa all’interno dell’ufficio non andava. Attesi i dovuti rinforzi, gli operatori di Polizia facevano desistere il rapinatore dal suo intento e lo traevano in arresto. A suo carico sono stati sequestrati la barba e la parrucca utilizzate per il travisamento, uno zainetto contenente fascette per elettricista ed una bomboletta spray al peperoncino rosso. L’uomo, nel corso degli accertamenti, ha confessato agli investigatori di essere l’autore di un tentativo di rapina perpetrato il giorno prima ai danni di un istituto bancario di corso Racconigi, che non andava a segno per la presenza di troppi passanti ed il temporeggiare di un dipendente. L’uomo è stato tratto in arresto per tentata rapina pluriaggravata in flagranza.