Home / In evidenza / Imbarco Perosino, la Città è disponibile a una progettualità innovativa
EVENTI CARNEVALE
previous arrow
next arrow
EVENTI CARNEVALE
previous arrow
next arrow
Slider

Imbarco Perosino, la Città è disponibile a una progettualità innovativa

Le ultime vicende legate all’Imbarco Perosino, il locale pubblico al parco del Valentino, sono state oggetto di una comunicazione in Aula chiesta dal capogruppo dei Moderati, Silvio Magliano.
L’assessore all’Urbanistica, Antonino Iaria, ha riepilogato al Consiglio comunale lo stato dell’arte: “La causa tra la Città e i gestori del locale è giunta in Cassazione, ma la sentenza in corte d’Appello è esecutiva e, come noto, ha dato ragione alla Città per la proprietà dell’immobile tanto che l’ufficiale giudiziario potrà intimare il rilascio del bene.


“Venerdì scorso ho incontrato i concessionari: si aprono prospettive di nuove progettualità del locale, ma preliminare a ogni ipotesi futura è la conclusione della vertenza, con il riconoscimento del bene come proprietà comunale; il pagamento concordato dei debiti pregressi; il diritto di prelazione a favore del Comune, come per tutti le gestioni in concessione al parco del Valentino.”

SFILATE DI CARNEVALE 2020
previous arrow
next arrow
Slider
EVENTI CARNEVALE
previous arrow
next arrow
Slider


“A differenza di altre attività commerciali al Valentino, al ‘Perosino’ non ci sono abusi edilizi. Individueremo modalità con i gestori, ma non fare un provvedimento ad personam; si tratta di verificare la possibilità di uso dell’Imbarco Perosino non solo per periodi stagionali.
“Il comitato di gestione del parco del Valentino non è mai stato attivato, ma lo faremo perché operazione utile alla progettualità complessiva sul parco e al coinvolgimento della Sovrintendenza e degli altri soggetti.”
All’intervento del rappresentante della Giunta ha fatto seguito un dibattito tra i Consiglieri comunali. Una sintesi degli interventi è consultabile al seguente Comunicato stampa del Comune: http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_954.shtml