Home / In evidenza / Fontana Angelica

Fontana Angelica

Situata in piazza Solferino è oggi una delle fontane piu’ fotografate e apprezzate della città.
Inaugurata nel 1929, è costituita da quattro imponenti gruppi di statue che si richiamano alle quattro stagioni. Fu voluta dal sindaco Riccardo Cattaneo su progetto dello scultore Giovanni Riva, soprattutto grazie al finanziamento per legato testamentario del ministro Paolo Bajnotti (1842-1919), e prese così il nome di sua madre Angelica Cugiani Bajnotti. Inizialmente si pensò di posizionare la fontana davanti al Duomo, in piazza San Giovanni, ma poi venne scelta piazza Solferino per l’opposizione della Chiesa. Le figure delle quattro stagioni avrebbero infatti molteplici valenze simboliche massoniche e mitologiche:




Primavera: statua femminile sul lato inferiore orientale esterno, rappresenta l’amore sacro, la virtù, con in grembo un nido di uccellini e un bimbo che lancia in aria uno stormo di rondini.
Estate: statua femminile sul lato inferiore occidentale esterno, rappresenta l’amore profano, il vizio, e tiene in grembo delle spighe, con un bimbo che tiene una ghirlanda di frutti.
Autunno: statua maschile a oriente ma che guarda verso occidente, rappresenta Boaz, uno dei sostenitori delle Colonne d’Ercole.
Inverno: statua centrale a occidente ma che guarda verso oriente, rappresenta Jaquim, l’altro sostenitore delle Colonne d’Ercole.