Home / Cronaca / Notizie dal mondo: addio all’uomo più vecchio della Terra, nato all’inizio del XX secolo e sopravvissuto all’Olocausto

Notizie dal mondo: addio all’uomo più vecchio della Terra, nato all’inizio del XX secolo e sopravvissuto all’Olocausto

A poco più di un mese prima di compiere gli anni, l’israeliano Yisrael Kristal, considerato e premiato anche in tal senso dal “Guinness World Records”, per essere stato l’uomo più vecchio del mondo ancora in vita, nonostante sia riuscito a superare le avversità dell’Olocausto e le due Guerre Mondiali di metà ‘900, non ce l’ha più fatta e si è spento all’età di 113 anni. Attualmente, sappiamo che, l’essere umano più in là con gli anni è una donna, ovvero la giamaicana Viole Brown, che ora ha 117 anni.



Yisrael Kristal, al momento della sua premiazione del “Guinness World Records”

LA STORIA DELL’ULTRACENTENARIO

Persi prima i suoi due genitori durante la Prima Guerra Mondiale, Yisrael vide morire poi anche i suoi due figli e poco dopo anche sua moglie, nel corso della Seconda Guerra Mondiale, ma lui riuscì a sopravvivere.

Creatosi una nuova famiglia, una volta risposatosi e avuto un nuovo figlio, si trasferì in Israele, dove aprì una pasticceria in cui lavorò fino alla pensione.

In un’intervista rilasciata al suo Paese, racconta: “Nonostante tutto quello che ho vissuto e la perdita di tutta la famiglia nell’Olocausto, sono sempre stato ottimista e ho sempre trovato in tutto il lato positivo”.



Ricordiamo infine che, Yisrael Kristal, nato il 15 settembre 1903 nel villaggio di Zarnow, a circa 150 chilometri a sud ovest di Varsavia, è morto venerdì pomeriggio, 11 agosto 2017, ad Haifa in Israele.

Servizio a cura di Antonello Preteroti