Home / In evidenza / Conclusa la XIX edizione di Manualmente con 11.000 visitatori

Conclusa la XIX edizione di Manualmente con 11.000 visitatori

Confermato il numero di presenze della scorsa edizione primaverile.  Espositori tutti soddisfatti per vendite e affluenza di pubblico. Successo di adesione per le dimostrazioni e i workshop sulla legatoria, la cera d’api, lo steampunk style, la carta e il cartone.

Torino – 7 aprile 2019. Si è conclusa la diciannovesima edizione di Manualmente, il Salone della Creatività, andato in scena dal 5 al 7 aprile a Lingotto Fiere di Torino. L’evento ha chiuso confermando i dati della scorsa edizione primaverile con 11.000 presenze affermandosi come l’evento fieristico dedicato alla creatività più atteso dell’anno, che offre un duplice appuntamento annuale, in primavera e in autunno.

Un’edizione caratterizzata dalla presenta di oltre 80 espositori – un numero di adesioni in crescita rispetto alla scorsa edizione –  provenienti da tutta Italia e dall’estero, che hanno scelto ancora una volta Manualmente come luogo ideale dove esporre i propri materiali e far conoscere tecniche e segreti delle arti manuali.

Il Padiglione 1 è stato teatro di numerosi incontri, tra corsi, workshop e dimostrazioni, molti dei quali andati tutti sold out come i laboratori di Elisa Cosma “di carta e di filo”, che ha permesso per la prima volta al pubblico della manifestazione di conoscere le tecniche della legatoria, e i corsi sullo steampunk style e lo scrapbooking classico di Monica Marianini e Francesca Ghidini.

previous arrow
next arrow
Slider
Ristorante il Giardino tutti i martedi aperitivo con "merenda Sinoira"
via Cristoforo Colombo 41 (Crocetta -To) Sconti sul firmato fino al 70%
Tutti gli eventi PalaAlpitour
previous arrow
next arrow
Slider

Molto seguiti anche i corsi di Ester Ferrera per la modellazione della cera d’api, i workshop sulla carta di Elena Marsico de La Cartapazza, le dimostrazioni per la creazioni di saponi di Peretti Stefania de La magia del profumo  e i laboratori dell’incredibile Angelo Lussiana – l’eclettico artista che ha scelto il cartone come suo materiale d’elezione che quest’anno ha portato numerose creazioni come il cannone che spara palle di fumo!

Molto apprezzata la presenza degli ospiti Daniela Cerri dell’Officina nomade Fate le Fate, esperta di cucito e crochet dallo stile e dai colori inconfondibili che quest’anno ha portato al Salone lo stile Boho declinato a 360 gradi, e la presenza – ospiti dello stand Le tre sfere nel pomeriggio di venerdì 5 aprile – dei designers creativi Fabio Quarantotto e Alessandro Estrella per un autentico e unico knitting al maschile.

Sempre affollato l’angolo Knit Cafè – a cura dell’associazione Donne ai Ferri Corti – che quest’anno ha ospitato la Onlus Mettiamoci le Tette – nata dal movimento spontaneo che nel 2012 ha cominciato la battaglia contro la chiusura dell’ospedale Valdese di Torino e in particolare del reparto di Senologia. Ospiti del Knit Cafè, le consigliere regionali Silvana Accossato, Lucia Centillo e il Dott. Mauro Drogo, che sostengono da sempre le attività della Onlus. Nel pomeriggio di venerdì 5 aprile era inoltre presente Emma Fassio, stilista esperta di knitting e volto noto di Manualmente, che sostiene la causa che porta avanti la Onlus Mettiamoci le Tette.

Molto gradita anche la mostra Trame d’Oriente dell’associazione Quilt Italia  (Associazione Italiana Patchwork),  una collezione di opere giapponesi, realizzate da quilters del distretto tessile di Ichinomiya, giunte in Italia  e presentate nel contesto di “Patchwork Arte che Unisce…Treviso incontra il Giappone”, evento promosso dall’associazione Patchwork Idea di Treviso e patrocinato da Quilt Italia. Gradite inoltre le opere di bodypaint di Eugenia Valentini – insegnante dell’Aiem Accademia di estetica e makeup di Torino – sul tema della creatività femminile.

Grande successo di adesione per le iniziative della Food & Cake Design – Associazione Artisti Italiani nata dal sodalizio artistico di Daniela Alborino, Adriana Rinaldi e Daniele Gabrielli – sia per i corsi tenuti nei tre giorni dell’evento da alcune tra le più qualificate esperte del settore sui temi della Pasqua e della primavera, e sia per il contest da titolo ‘Il dolce di casa tua’ di domenica 7 aprile con l’assegnazione di premi – da parte di una giuria composta da esperti del settore – ai primi 3 classificati.

Un pubblico sempre più esperto e alla ricerca delle ultime tendenze in tema di mode e creatività, caratterizzato per la presenza di molte giovani donne e molte famiglie con bambini che hanno preso parte ai numerosi laboratori a loro dedicati, tra i quali quelli di Valentina Musca di Oggi Faccio l’artista e i corsi di tessitura di Augusta Moletto.

Buono anche il riscontro di vendite di materiali e strumenti per il fai da te, tessuti dai colori delicati per realizzare indumenti per la prima infanzia, componentistica per bijoux, filati, utensileria e prodotti per l’home decor e accessori moda come My bag di Rosa Giabobbe alias Mani che creano, la borsa in paglia da decorare secondo il proprio gusto, personalizzandola a tema marinaresco o romantico, shabby chic oppure farla diventare una vera e propria “Coffa siciliana”.

L’appuntamento con il Salone è fissato in autunno – dal 19 al 22 settembre 2019 – con l’edizione che celebrerà il ventennale della manifestazione.