Home / In evidenza / COLDIRETTI PIEMONTE: AGRICOLTURA MADE IN PIEMONTE SALVA IL PIL NAZIONALE

COLDIRETTI PIEMONTE: AGRICOLTURA MADE IN PIEMONTE SALVA IL PIL NAZIONALE

Scegliere le eccellenze territoriali per sostenere economia 

A salvare il Pil è l’agricoltura con un aumento dello 0,4% il doppio di quello dei servizi e in controtendenza rispetto al calo dell’industria (-0.2%). E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti sui dati Istat relativi al Pil del secondo trimestre 2019 che evidenzia un aumento tendenziale di appena lo 0,1% rispetto all’anno precedente. “In un momento in cui i consumi sono in stagnazione, ancora una volta si conferma il settore agricolo quello trainante – commentano Roberto Moncalvo presidente di Coldiretti Piemonte e Bruno Rivarossa Delegato Confederale -.  Un risultato ottenuto nonostante gli effetti del maltempo e delle quotazioni insoddisfacenti in alcuni settori per colpa delle distorsioni di filiera, come abbiamo segnalato per il comparto frutticolo piemontese ad esempio, e le importazioni selvagge che fanno concorrenza sleale alla produzione Made in Piemonte.

A tal proposito, ai consumatori consigliamo di acquistare presso i punti vendita e i mercati Campagna Amica, diffusi in modo capillare in tutta la regione, proprio per essere certi di portare sulle tavole cibo fresco, genuino e di cui è possibile conoscere chiaramente la provenienza. Fornire informazioni coerenti e trasparenti è fondamentale per permettere di fare scelte consapevoli d’acquisto, per proteggere le eccellenze locali e per sostenere l’economia dei nostri territori”. 

previous arrow
next arrow
Slider
previous arrow
next arrow
Slider

.