Home / CUCINA / ARTISSIMA: IL TEMPO È ANCHE NEL PIATTO SECONDO MARIANGELA SUSIGAN Gusto e tradizione sono la chiave del futuro

ARTISSIMA: IL TEMPO È ANCHE NEL PIATTO SECONDO MARIANGELA SUSIGAN Gusto e tradizione sono la chiave del futuro

Per il secondo anno consecutivo Artissima ha affidato la sua Vip Lounge a Mariangela Susigan; la chef stellata del Gardenia di Caluso quest’anno gestirà il ristorante e anche la cucina del Bistrot, accompagnando con i suoi menù gli ospiti della fiera in un percorso dove gusto ed estetica si fondono alla perfezione.

Il ristorante è spettacolare, assolutamente unico, affacciato sulle 195 gallerie, sotto una delle più belle sedi fieristiche d’Europa; mangiare sospesi sopra migliaia di opere d’arte è un’esperienza affascinante.

Fil rouge della manifestazione sarà il tempo e la cucina di Mariangela Susigan ne è la perfetta trasposizione: i suoi piatti guardano indietro, proiettandosi nel futuro. È la tradizione che si fonde con la sperimentazione, la riscoperta dei sapori autentici come cifra di una cucina italiana che deve sapere crescere ritornando al passato.

23 feb 2019 PalaAlpitour info biglietti
Pala Alpitour 14-15 febbraio 2019 info biglietti
Stadio Olimpico Grande Torino 17\07\19
info biglietti
previous arrow
next arrow
23 feb 2019 PalaAlpitour info biglietti
Pala Alpitour 14-15 febbraio 2019 info biglietti
Stadio Olimpico Grande Torino 17\07\19
info biglietti
previous arrow
next arrow
Slider

Oggi più che mai la sfida è quella di andare oltre l’estetica per esaltare il gusto puntando tutto sul sapore. I menù preparati da Mariangela sia al ristorante della Vip Lounge sia al Bistrot raccontano proprio questa storia di gusto.

Da segnalare all’interno di questo percorso la Zuppa Francigena, un piatto di ricerca ma anche di grande gusto proposto con grande successo l’anno scorso per la prima volta proprio ad Artissima, una zuppa creata partendo da una ricetta medievale studiata da Mariangela: niente patate o ortaggi arrivati in Italia solo dopo la scoperta dell’America, la Zuppa Francigena è composta esclusivamente da ingredienti che erano presenti in Piemonte nel 1500: la borraggine, il sorgo e l’ortica, fave, radici e fagioli.

Nel menù non mancano i piatti che tutto il mondo identifica con il Piemonte, i tajarin, gli agnolotti, la battuta di fassone… e naturalmente il tartufo.

Guarda al gusto e alla tradizione anche una delle novità volute da Mariangela per il Bistrot: la pizza, in collaborazione con Molino Bongiovanni.

La sfida tutto gusto e sapore passa da uno dei piatti più tipici della tradizione italiana, riletto attraverso l’interpretazione di Mariangela, che ha fatto delle erbe e degli ortaggi la cifra della sua cucina…
Negli impasti delle pizze studiate ad hoc per l’occasione ci sarà Antiqua, la pregiata farina macinata a pietra proveniente da una filiera certificata di soli grani piemontesi selezionati e raccolti entro 50 km dal mulino di Cambiano.  Antiqua unisce la tradizionale visione romantica del mulino a pietra con l’innovazione e la modernità degli strumenti che garantiscono un’eccellente qualità e sicurezza del prodotto, riportando tra le mura domestiche il profumo e il colore del grano, il valore delle fibre, il piacere di un gusto autentico e non omologato.

Commenta su Facebook

23 feb 2019 PalaAlpitour info biglietti
Pala Alpitour 14-15 febbraio 2019 info biglietti
Stadio Olimpico Grande Torino 17\07\19
info biglietti
previous arrow
next arrow