Home / manifestazioni / ARRIVA L’ABBONAMENTO MUSEI FORMULA EXTRA: TUTTO IL PANORAMA MUSEALE PIEMONTESE E LOMBARDO IN UN’UNICA TESSERA

ARRIVA L’ABBONAMENTO MUSEI FORMULA EXTRA: TUTTO IL PANORAMA MUSEALE PIEMONTESE E LOMBARDO IN UN’UNICA TESSERA

ABBONAMENTO MUSEI FORMULA EXTRA:
TUTTO IL PANORAMA MUSEALE PIEMONTESE E LOMBARDO IN UN’UNICA TESSERA

Disponibile da dicembre 2016, mette a disposizione del possessore oltre 300 musei.

Annunciata anche l’introduzione della app Abbonamento Musei.

 

 

 

Da dicembre 2016 tutti gli amanti della cultura nel nord Italia avranno uno straordinario strumento a disposizione per godere dei preziosi siti culturali di Piemonte e Lombardia. Arriva infatti l’integrazione fra l’Abbonamento Musei Torino Piemonte e l’Abbonamento Musei Lombardia Milano: l’Abbonamento Musei Formula Extra, un prodotto culturale unico che mette a disposizione del possessore un ventaglio di possibilità costituito da oltre 300 musei distribuiti in due regioni contigue, i cui capoluoghi “distano” circa 45 minuti grazie al trasporto ferroviario ad alta velocità.

Il nuovo prodotto non avrà una tessera dedicata dal punto di vista grafico, ma sui supporti già esistenti per l’abbonamento piemontese o lombardo sarà possibile caricare l’Abbonamento Musei valido per entrambe le regioni. L’Abbonamento Musei Formula Extra è un prodotto nuovo rispetto ai due già esistenti e che rimangono attivi. I possessori di uno dei due abbonamenti, alla scadenza, possono decidere di rinnovare normalmente il proprio abbonamento o acquistare il nuovo Abbonamento Formula Extra. Non è possibile aggiungere all’abbonamento già acquistato per una delle due regioni quello dell’altra, fino al termine della validità dell’abbonamento in proprio possesso.

Le tariffe:

      1. INTERO € 87
      2. SENIOR (over 65 anni) € 72
      3. YOUNG (dai 15 ai 26 anni) € 62
      4. JUNIOR (fino a 14 anni) € 40

 

Tutti i punti vendita potranno vendere sia l’AM della regione in cui è situato, sia l’AM Formula Extra; il dettaglio dei musei aderenti e dei  punti vendita è consultabile al sito www.abbonamentomusei.it.

“L’Abbonamento Musei Formula Extra dimostra come la collaborazione tra aree geografiche limitrofe può produrre risultati che rispondono in modo innovativo alle necessità dei cittadini – commenta Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte. Il modello costruito con l’Abbonamento Musei Torino Piemonte è ormai un esempio di successo a livello nazionale e i numeri non fanno che confermarlo: sono oltre 130.000 i piemontesi che possiedono la tessera, uno strumento che ha favorito la libertà di accesso ai musei sostenendo la curiosità e l’ampliamento della conoscenza non solo in Piemonte, ma anche in Lombardia valorizzando il cosiddetto “turismo di prossimità”. Mettere insieme le offerte culturali e fare sistema è sempre stata la cifra di questo straordinario strumento, che le due Regioni intendono valorizzare il più possibile. Prosegue così il percorso iniziato con la firma del protocollo d’intesa sulla promozione turistica fra Piemonte e Lombardia, augurandoci di estendere presto questa visione a tutto il Nord Ovest. 

“La Regione Lombardia non può che essere entusiasta della creazione di un Abbonamento Musei che integri l’offerta culturale dei due territori – afferma Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie uno strumento per valorizzare ulteriormente l’inimitabile patrimonio di due regioni che nella cultura dimostrano di credere fortemente. L’Abbonamento Musei Lombardia Milano è già diventato parte integrante della cultura lombarda, con risultati incoraggianti a un anno e mezzo dalla sua introduzione: oltre 100 musei aderenti e oltre 20.000 abbonamenti venduti. Con l’Abbonamento Musei Formula Extra agevoliamo ancora di più insieme agli amici piemontesi la fruibilità della nostra offerta culturale a un costo conveniente per i cittadini.

“Crediamo nell’Abbonamento Musei come strumento di welfare culturale, un prodotto che fornisce una risposta concreta delle istituzioni alla necessità dei cittadini di vivere la cultura come luogo del quotidiano e della socialità. L’aumento costante di abbonati e la sua diffusione capillare dimostra come la tessera sia  apprezzata e in grado di rispondere alle loro esigenze, rendendo una visita a un museo un’attività sempre più competitiva rispetto ad altri tipi di utilizzo del tempo libero – dichiara Francesca Leon, Assessore alla Cultura della Città di Torino E il motivo dell’acquisto non è un semplice calcolo di convenienza economica: la nuova validità dà ancora più respiro a questa modalità di fruizione personalizzata del patrimonio culturale e dell’offerta culturale cittadina”.

“Siamo felici che questo prodotto stia riscontrando un gran successo a Milano, anche grazie all’attrattività dei musei civici, e in tutta la Lombardia. – dichiara Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano – L’Abbonamento Musei rappresenta una felice collaborazione tra istituzioni che offre ai cittadini una significativa opportunità di conoscenza e approfondimento dello straordinario patrimonio artistico del nostro territorio. L’estensione della tessera consolida il rapporto tra le città di Milano e Torino attraverso un processo di condivisione di strumenti, metodologie, attività e interscambio di pubblico tra i musei e le istituzioni dei due territori”.

Simona Ricci, Responsabile dell’Associazione Torino Città Capitale Europea, ha dichiarato: “Con questo prodotto si inaugura un nuovo periodo per l’Abbonamento Musei che in prospettiva potrebbe interessare un numero crescente di regioni. Il periodo in cui fa il suo debutto è cruciale in quanto proprio nelle settimane che precedono il Natale ci è parso significativo mettere a disposizione di tutti i cittadini piemontesi e lombardi un’idea regalo diversa dal solito e dal valore inestimabile. Siamo inoltre felici di annunciare un altro debutto importante, quello di una app dell’Abbonamento Musei che sarà disponibile da gennaio e permetterà ai possessori della tessera di orientarsi ancora meglio nell’articolato panorama museale cui possono accedere illimitatamente 365 giorni l’anno. La realizzazione della app completa un lavoro di rinnovamento degli strumenti di comunicazione digitale di Abbonamento Musei che va in una logica di innovazione e di maggiore targettizzazione della comunicazione in funzione dei consumi degli abbonati”.

Abbonamento Musei Torino Piemonte

Abbonamento Musei Lombardia Milano