Home / Notizie / Ponti delle feste cadenzate: Torino si riconferma una delle principali mete turistiche italiane

Ponti delle feste cadenzate: Torino si riconferma una delle principali mete turistiche italiane




Dopo le festività Pasquali, i Musei Reali di Torino si confermano come una delle mete preferite dai turisti, italiani e non, che hanno scelto di visitare la nostra Città: si parla infatti di oltre 9 mila persone, che hanno approfittato del ponte della Festa della Liberazione per visitarli, toccando l’affluenza più elevata domenica 23 con 2.570 ingressi.

Anche il Museo Egizio e il Museo del Cinema si riconfermano come due tra i poli culturali più apprezzati e visitati dai turisti, ma la dimora dell’arte, che continua a stupire, è la Reggia di Venaria, che supera i 35.000 biglietti venduti sotto le vacanze di Pasqua, arrivando a ben 45.765 ingressi totali paganti, in questi ultimi giorni di festività appena trascorsi.

Una panoramica di Piazza Castello, vista dall’alto, fatta sotto il ponte del 25 aprile 2017.

Nuovo record anche per il JMuseum, il museo dedicato alla squadra della Juventus, il quale in un unico giorno, domenica 23 aprile 2017, in occasione anche della partita Juventus-Genoa, ha riscontrato la presenza di 3.409 visitatori: il miglior risultato di sempre dall’inaugurazione avvenuta nel 2012.

Questa settimana, dato che i Musei Reali sono stati aperti in via del tutto eccezionale ieri, in occasione della Festa della Liberazione, rimarranno chiusi per tutta la giornata odierna, mercoledì 26 aprile, per recuperare il giorno di riposo perso.




Il 1° maggio: Festa del Lavoro

Nonostante dovrebbe essere giornata di riposo per tutti, vista la data e la ricorrenza citata, anche indicata nei calendari, i Musei di Torino rimarranno ancora una volta aperti, in via del tutto eccezionale, lasciando, a tutti i turisti che verranno a Torino, la possibilità di visitare le mostre temporanee e permanenti presenti in ciascun museo; come le mostre presenti all’interno della Galleria Sabauda: Pittura come scultura. Cerano e un capolavoro del Seicento lombardo”, “Le Meraviglie nel mondo. Le collezioni di Carlo Emanuele I di Savoia”, la cui, quest’ultima, è stata prolungata fino al 7 maggio 2017; Crossroads. Italia-Usa dal dopoguerra al boom economico, mostra visitabile al Museo dell’Automobile, fino al 25 giugno 2017; “L’Italia di Magnum. Da Henri Cartier-Bresson a Paolo Pellegrin”, alla Camera – Centro Italiano per la Fotografia, fino al 21 maggio 2017.

Il giorno di chiusura verrà posticipato a martedì 2 maggio 2017.

Servizio e foto a cura di Antonello Preteroti